Mongolia

14,00

Descrizione

Il viaggio come abbandono e rinascita. La natura potente. Un mistero in cui perdersi.

Questo libro attraversa due continenti con una scrittura fluida e coinvolgente. L’autore, il brasiliano Bernardo Carvalho, offre una storia che, partendo dal suo paese, attraversa la Cina e la Mongolia, per poi fare ritorno al Brasile. Come in un gioco di scatole cinesi, il romanzo è un’accurata opera di ingegneria letteraria che, nella finzione – ma su una base attendibile, frutto di un viaggio di due mesi – incastra tre diari, l’uno nell’altro: quello del primo narratore, funzionario dell’Ambasciata Brasiliana a Pechino; quella del suo sottoposto che per conto del governo brasiliano è alla ricerca di un fotografo disperso nelle terre di Gengis Khan; quello del fotografo brasiliano, scomparso nel nulla.